SEMETERAPIA
Lo studio australiano del Prof. Gustaaf Dekker


Il sesso orale rende la gravidanza più sicura ed aumenta le probabilità di successo
studio australiano pubblicato sul "New Scientist"

Nuove ricerche dimostrano che il sesso orale non solo può aiutare la donna a concepire, ma rende la gravidanza più sicura ed aumenta le probabilità di successo.
Lo studio australiano ha evidenziato che il seme contiene un fattore di crescita che aiuta il sistema immunitario materno ad accettare lo sperma.
E' stato dimostrato che la regolare esposizione allo sperma prima della gravidanza, specialmente per via orale, aiuta il sistema immunitario della donna ad abituarsi al seme del partner.
Problemi durante la gravidanza derivano spesso dal conflitto tra il sistema immunitario materno e il feto che viene riconosciuto come un "corpo estraneo". Molte delle proteine del bambino sono di origine paterna, perciò se la madre è regolarmente esposta ad esse anche prima della gravidanza il suo corpo è assai più disposto ad accettarle.
Il Prof. Gustaaf Dekker dell'Università di Adelaide (Australia) ha affermato: se c'è una esposizione ripetitiva a quel segnale, allora quando la donna concepisce, è come se le sue cellule pensassero "conosciamo quest'uomo, lo abbiamo visto spesso, consentiamo alla gravidanza di andare avanti".
Il New Scientist riferisce che il Prof. Dekker ha comparato 41 donne gravide con pre-eclampsia (una malattia caratterizzata da aumento della pressione arteriosa durante la gravidanza) e 44 donne senza (cioè sane).
Egli ha scoperto che l'82% di quelle sane praticava il sesso orale (fellatio) contro soltanto il 44%. Inoltre l'effetto protettivo era maggiore nelle donne che ingerivano il seme. Perciò quando parlo con le coppie che hanno difficoltà a concepire -afferma il Prof. Dekker- spesso consiglio: "l'esposizione al seme è positiva, dovreste praticare il sesso orale"


Abstract






semeterapia@yahoo.it

MENU' PRINCIPALE








Semeterapia (c) 2015 - sito ufficiale dell'associazione semeterapia